mercoledì 4 luglio 2012

Apatia & Acqua Calda

Oggi mi aspetta un' altra giornata allegra all'università: ho un esame.

Vi capita mai di sentirvi completamente distanti dalla realtà?
Come se foste di colpo divenute insensibili?
Come se aveste perso le forze?
Come se non vi importasse più?
Ormai è qualche anno che provo questa sorta di disinteresse totale per la vita, ed è come se col tempo andasse peggiorando. Ultimamente è proprio come essere drogata.
Le voci rimbombano nella mia testa senza che io possa cogliere il senso delle parole.
Le immagini mi attraversano, i giorni non si fanno toccare.
Tutto impalpabile.
Non è semplicemente apatia, è incapacità.
Incapacità di "afferrare" la vita.
E' pura ANESTESIA.
Sono completamente anestetizzata. Ed è come se niente mi riguardasse.
Ogni volta che capita qualcosa di importante devo sempre ripetermi che davvero è successo.
E' difficile da spiegare. Non so se vi è mai successo di addormentarvi sul divano al pomeriggio quando avete molte cose da fare. A volte capita che mentre siete lì, intrappolate in un lieve tepore non distante dalla veglia, vi immaginiate di svolgere le vostre commissioni. Al risveglio, vi rendete conto che non vi siete mossi, e, con amarezza, che avete ancora tutte le vostre cose da risolvere.
La sensazione più o meno è quella: la mia vita si è trasformata in un lunghissimo pomeriggio sul divano, con brevi momenti di coscienza nei quali mi chiedo se ho sognato, oppure se ciò che ho visto era reale.
"Eppure", mi dico "Anche lo fosse stato, sembrava così finto".

Il cibo non ha sapore.
Scivola lungo la mia gola a fatica.
Persino l'acqua fredda mi disgusta, è come se non mi dissetasse davvero.
L'unica cosa che riesco a bere sono le tisane (sì, tisane d'estate): il sapore mi infastidisce, ma non posso farmi vedere in casa mentre bevo acqua calda in Luglio (già mi guardano male per le tisane).
In pratica (se potessi, visto che in realtà essendo super controllata dai medici non posso) vorrei nutrirmi solo di acqua calda e anguria.
Non ho dubbi: il mio corpo sta di nuovo impazzendo.
Diviso tra nausea, e la sensazione di irrealtà, l'apatia che lo attraversa.

In fondo, forse, ho solo bisogno di riposo.
Spero solo di poter andare presto in vacanza.
Vorrei prendermi una vacanza da me stessa, se fosse possibile.

2 commenti:

  1. Grazie di essere passata da me, il tuo blog è incantevole e perfetto.
    Non trovo il tastino per seguirti, lo farei molto volentieri :)

    Riposati bene, un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MMhh forse dovrei metterlo allora :D
      Grazie a te.

      Elimina

Un'impronta su questa strada bagnata di pioggia.